ePrivacy and GPDR Cookie Consent by TermsFeed Generator
symposia-bianco

Torniamo a parlare di fisiologia in gravidanza

Già nel 2016 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha indicato con le sue linee guida, gli obiettivi primari dell’assistenza prenatale che sono non soltanto garantire la sicurezza di madre e neonato attraverso percorsi di presa in carico appropriati e gestiti da operatori competenti, ma anche promuovere un’esperienza positiva della nascita, concetto ampio in cui sono inclusi il senso di autonomia, di autostima e di soddisfazione della donna.

In Italia ed altrove, si sono quasi ovunque creati percorsi differenziati per le gravidanze prive di fattori di rischio, la cui cura è generalmente affidata alle ostetriche (il Basso Rischio Ostetrico), e per le gravidanze con specifici fattori di rischio, affidate ai medici, talvolta afferenti a diverse specializzazioni. Tale divisione, vantaggiosa dal punto di vista organizzativo, rischia però anche di creare percorsi di cura separati e poco comunicanti, in cui l’esperienza positiva della nascita raccomandata dall’OMS può avere livelli molto eterogenei di promozione.

Diversamente e più in sintonia con le linee guida OMS, un approccio incentrato sulla complessiva soddisfazione della donna è quello di ricercare e valorizzare gli elementi di fisiologia presenti in ogni donna in gravidanza, indipendentemente dalle condizioni di rischio ostetrico, attraverso l’integrazione delle diverse competenze delle figure professionali coinvolte. Tale approccio utilizza strumenti quali la conoscenza della fisiologia, la personalizzazione delle cure, la competenza comunicativa, il supporto emozionale, pur senza rinunciare alla sicurezza clinica.

L’obiettivo dell’incontro è quello di stimolare riflessioni circa il senso di questo lavoro di valorizzazione e condividere strumenti per perseguire l’esperienza di una nascita positiva che possano essere utili nell’assistenza alla gravidanza, al parto ed al neonato indipendentemente dalle condizioni di rischio.

Programma

08.30   Registrazione dei Partecipanti
09.00   Saluto delle Autorità
09.15   Introduzione e presentazione del Corso Luciano Chiarolini (Savigliano)

SESSIONE 1: Da dove partire
09.30   Lettura magistrale
Le parole sono importanti: Basso Rischio Ostetrico versus Gravidanza Fisiologica. Che cosa vogliamo comunicare? Anita Regalia (Monza)

10.00   Quale modello di assistenza?  Midwifery-led model vs Medical-led model: aggiornamenti e dati consolidati di letteratura Manuela Scatà (Verduno)
10.20   Coffee break

SESSIONE 2: La gravidanza
Moderatori: Luciano Chiarolini (Savigliano), Luciano Galletto (Savigliano), Raffaella Mellano (Cuneo)
10.40   In pratica: Stimolare il vagotono: gli strumenti dell’ostetrica per promuovere la salute della gravidanza Silvia Garelli (Cuneo)
11.00   Sovrappeso, età, migrazioni… Come sostenere la fisiologia in una società che cambia Luca Marozio (Torino)
11.20   Anemia in gravidanza: perché è un problema e come prevenirla Bianca Masturzo (Biella)
11.40   Discussione sugli argomenti trattati nelle precedenti relazioni

SESSIONE 3: Il travaglio
Moderatori: Alice Peroglio Carus (Mondovì), Noemi Levrone (Savigliano), Michela Castagneri (Torino)
11.50   Il luogo del parto. A domicilio, in ospedale, in centro nascita: esperienze a confronto Lucrezia D’Antuono (Torino)
12.10   I tempi del travaglio. Oltre il paradigma delle curve cervicometriche Antonio Ragusa (Roma)
12.30   Discussione sugli argomenti trattati nelle precedenti relazioni
12.45   Light Lunch

Il dolore del travaglio
13.30   Strumenti farmacologici e non farmacologici della gestione del dolore Giovanna Oggé (Savigliano)
13.50   In pratica: Il travaglio e il parto in acqua: aspettative e paure Giada Stroppiana(Savigliano)
14.10   In pratica: La comunicazione ipnotica in travaglio Nicoletta Gava (Torino)
14.30   Discussione sugli argomenti trattati nelle precedenti relazioni

SESSIONE 4: Il parto e il neonato
Moderatori: Giovanna Oggè (Savigliano), Eleonora Basso (Savigliano), Maurizia Gavotto (Mondovì)
14.40   Il periodo espulsivo. Il silenzio dell’ostetrica, la voce della donna: strumenti per promuovere la fisiologia del perineo Carmela Stramandino (Mondovì)

Il taglio cesareo
15.00   La fisiologia del travaglio nel VBAC (per conoscere e gestire la paura) Elena Vasario (Cuneo)
15.20   Il cesareo “gentile” Carlotta Pace (Torino)
15.40   Il neonato. Si può sorvegliare senza interferire? Cristina Dalmazzo (Savigliano)
16.00   Discussione sugli argomenti trattai nelle precedenti relazioni
16.10   Conclusioni Luciano Chiarolini (Savigliano)
16.20   Termine dei lavori
Questionario ECM on line

Informazioni ECM

symposia-bianco
c.sandri@symposiacongressi.com

Symposia Organizzazione Congressi Srl
Piazza Campetto 2/8
16123 Genova

Tel. 010 255146 r.a.
symposia@symposiacongressi.com

P.IVA 03849570100

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com